DISCIPLINARE DI QUALITÀ MARCHE WELLBEING

Il presente disciplinare è stato formulato sulla base del disciplinare del turismo esperienziale delle Marche (2021), ma pone l’attenzione su ulteriori dimensioni che contraddistinguono un’esperienza “wellbeing”.

Il turismo esperienziale, proprio perché fondato su una idea di trasformazione che coinvolge simultaneamente il fornitore dell’esperienza (cd. host) e il fruitore (cd. turista), è alla base della nostra visione di wellbeing.

Che cosa intendiamo per Marche Wellbeing? Non si tratta di una destinazione di benessere intesa come termale, o wellness. Le nostre Marche del benessere abbracciano non solo gli aspetti più fisici e curativi legati alla cura del corpo, ma anche i fattori psicologici, spirituali e sociali. Estrema attenzione è data anche agli elementi naturalistici e alimentari. Ci riferiamo, quindi, a un approccio olistico in grado di generare impatto positivo sulla vita delle persone, di “rigenerare”.

I fondamenti di Marche Wellbeing sono:

  • Scenario paesaggistico attrattivo (mare, ambito rurale, montagna, ecc.) in cui poter vivere esperienze (passeggiate, camminate, escursioni, ecc.)
  • Cultura locale autentica
  • Enogastronomia

 

Il presente disciplinare considera e sintetizza anche i requisiti richiesti dai principali portali di turismo esperienziale, favorendo così l’opportunità alle aziende aderenti al progetto “Marche Wellbeing” di essere promosse anche nelle suddette piattaforme. 

Questi standard permettono alle esperienze offerte di differenziarsi dalle tipiche visite guidate o da altre attività, contribuendo a garantire al mercato esperienze di alta qualità gestite da host competenti e ospitali che hanno realmente a cuore il benessere dei propri ospiti.

Le tre proposte di viaggio considerate sono:

  • Eventi: iniziative create ad hoc su richiesta del cliente
  • Esperienze: attività fruibili dal viaggiatore in vari periodi dell’anno
  • Pacchetti turistici: proposte di soggiorno multiday create ad hoc su richiesta del cliente

 

I REQUISITI

Sono stati individuati n. 16 standard di qualità. Ogni standard identifica un attributo specifico che la proposta di viaggio deve possedere.

Ciascuna proposta di viaggio offerta deve:

  1. Prevedere un contatto con la natura (escursioni in montagna, passeggiate distensive in spiaggia, alla scoperta delle strade del vino, etc.)
  2. Essere per piccoli gruppi al fine di garantire l’esclusività (max. 15 persone)
  3. Essere personalizzabile, su misura, creata ad hoc in base alle esigenze del viaggiatore
  4. Prevedere la visita a luoghi non convenzionali (aziende agricole, dimore storiche, rocche, castelli, etc.)
  5. Offrire la possibilità di entrare in contatto con la comunità locale e includere la possibilità di sperimentare usi e costumi del posto
  6. Essere a minor impatto ambientale possibile, includendo, laddove possibile, pratiche di sostenibilità sociale ed ambientale, come la valorizzazione delle piccole produzioni locali
  7. Essere attentamente progettata, con scene e attori definiti, costruita con attenzione e preparazione, ma non per questo “teatrale” e finta
  8. Far vivere una storia coinvolgente costruita intorno a un preciso filo conduttore, che faccia vivere a 360° la passione del viaggiatore
  9. Includere un fattore inaspettato, che genera stupore e un ricordo memorabile.
  10. Essere eclettica, capace quindi di unire la dimensione artistica / enogastronomica con altri interessi (natura, cultura, storia)
  11. Incoraggiare relazioni autentiche e motivare l’incontro di diverse culture, ampliando gli orizzonti personali e favorendo una cultura di integrazione e di promozione della diversità
  12. Coinvolgere tutti e cinque i sensi, immergendo il visitatore nella cultura del posto e regalandogli momenti di evasione dalla realtà ordinaria.
  13. Generare una trasformazione, ossia una crescita interiore basata sulla condivisione di valori e sull’apprendimento di nuove conoscenze / abilità / insegnamenti di cui far tesoro per la vita di tutti i giorni
  14. Creare nel viaggiatore, al termine del soggiorno, un ricordo piacevole e intenso
  15. Generare appartenenza con il territorio coinvolto
  16. Rigenerare